FLASH MOB – L’ALTRO GIORNALE

Sabato 19 Luglio, ore 11 in Piazza Garibaldi

Parma, città tranquilla, ore 11, giorno di mercato.
Improvvisamente suonano, trombe, trombette, sonagli vari, molti leggono strani giornali, 2 minuti. Suonano trombe e trombette. Finito.

Cosa occorre:
voglia di divertirsi;
fantasia – immaginazione;
Un giornale diverso dal solito.

Nell’era dell’elettronica, del bombardamento quotidiano di immagini preconfezionate da straordinari mezzi tecnologici, la comunicazione umana assume sempre nuovi significati. Tra le nuove tendenze nell’ambito della comunicazione sicuramente spicca il flash mob. Con il termine flash mob (dall’inglese flash: breve esperienza o in un lampo, e mob: folla) si indica un gruppo di persone che si riunisce all’improvviso in uno spazio pubblico, mette in pratica un’azione insolita generalmente per un breve periodo di tempo per poi successivamente disperdersi.

Sabato 19 giugno alle ore 11, in piazza Garibaldi a Parma si terrà un improvvisazione del genere, chiamata “L’altro giornale”. Chi vuol partecipare attivamente dovrà munirsi di un giornale particolarmente originale, il quale verrà iniziato a leggere in bella mostra in seguito al suono di qualche strumento, se qualcuno lo porterà. L’evento si prolungherà per una manciata di minuti e un altro suono indicherà il termine dell’azione. Parma non è nuova a questo tipo di eventi. Si ricorda l’utilizzo del flash mob del Movimento 5 Stelle durante l’ultima campagna elettorale per le Regionali; evento simile è stato realizzato nell’ultima edizione di CIBUS, ad opera del Coordinamento per la Gestione Corretta dei Rifiuti; alcune settimane fa in piazza della Pace è stato messo in atto il flash mob “voglia di mare”.

In questi tempi di appiattimento culturale, di diffusione radicale del pensiero unico, proporre nuovi modi ci comunicare, può significare uno stimolo all’immaginazione umana, minacciata dalla tentacolare infiltrazione e presenza dei mezzi di comunicazione di massa. Il flash mob può suscitare emozioni, immagini, sensazioni diverse in ciascun partecipante, può rappresentare una altro piccolo tassello per attivare un processo di liberazione dalla massificazione imperante, agendo sulle facoltà mentali individuali.
Nel mondo dell’esperienza artificiale, in cui si attraversano giungle, si esplorano gli abissi marini e si affrontano battaglie sonnecchiando sprofondati e stravaccati sul divano, lo spazio per l’esperienza vera si è ridotto, il gioco e il contatto umano possono assumere un valore in se.

Chiunque può partecipare, anche come semplice spettatore.

http://www.facebook.com/event.php?eid=110721842307503

Questa voce è stata pubblicata in Articoli, I vostri articoli, Informazione, Le nostre battaglie, Prossimi eventi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...