Berlusconi indagato a Trani. Il primo a confermarlo è l’inviato de “La Stampa” Guido Ruotolo

Essendo una notizia legata al DDL Intercettazioni, non potevamo non diffonderla anche in questa giornata di STOP dell’informazione.

-da CNRMedia.com

Il premier Berlusconi è iscritto nel registro degli indagati a Trani, insieme al direttore del Tg1 Minzolini e al commissario Agcom Innocenzi. A confermarlo ai microfoni di CNRmedia è stato l’inviato de ‘La stampa’ Guido Ruotolo. Se il ddl intercettazioni fosse stato in vigore non avreste mai letto questa notizia.

“A Trani è indagato il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, è indagato il commissario Innocenzi, è indagato il direttore del TG1 Minzolini”, ha detto ai microfoni di CNRmedia l’inviato de ‘La stampa’ Guido Ruotolo da Trani. “Per quanto riguarda i reati, non credo che la concussione riguardi tutti e tre. Credo riguardi il presidente del consiglio che dalla sua posizione di autorità ha cercato di avere trasmissioni meno critiche nei suoi confronti”, prosegue Ruotolo.”Esistono diverse intercettazioni tra il direttore del TG1 Augusto Minzolini e il presidente del consiglio Berlusconi, tra il premier e il commissario dell’Agcom Giancarlo Innocenzi, che sono un po’ il cuore dell’inchiesta di Trani, che riguarda proprio le pressioni che il presidente del consiglio Berlusconi avrebbe fatto per mettere i bastoni tra le ruote a trasmissioni televisive che non gli piacciono, come ‘Annozero’ o ‘Parla con me’ di Serena Dandini”, aggiunge l’inviato. “Certo, non c’è ancora nessun atto ufficiale pubblico che certifichi l’esistenza dell’inchiesta ma questo è il nostro mestiere di cronisti giudiziari – aggiunge Ruotolo – oggi sono qui a Trani, non ho nessun dubbio in proposito e lo scriverò per i lettori del quotidiano ‘La stampa’: esiste un’inchiesta e coinvolge il presidente del consiglio, il direttore del TG1 e un commissario dell’Agcom”, ha concluso.

CNRmedia 09/07/2010

Aggiornamento delle 13.30

Berlusconi e Minzolini indagati a Trani: evergreen o novità?

-di Dario Ferri, da Giornalettismo.com

Lo dice Guido Ruotolo della Stampa a CNR Media nel giorno dello sciopero dei giornali per la Legge Bavaglio. Ma la notizia è del marzo scorso. A meno che…

“A Trani è indagato il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, è indagato il commissario Innocenzi, è indagato il direttore del TG1 Minzolini”: la ‘rivelazione’ è di Guido Ruotolo, ottimo cronista giudiziario della Stampa, a Cnr Media, uno dei migliori siti d’informazione italiani. E a giudicare dall’enfasi con cui viene data, sembrerebbe che stessimo parlando di qualcosa di inedito.

BERLUSCONI INDAGATO DAL 12 MARZO – E’ lo stesso Ruotolo a dire che però non sta certificando l’ufficialità della notizia: “Certo, non c’è ancora nessun atto ufficiale pubblico che certifichi l’esistenza dell’inchiesta ma questo è il nostro mestiere di cronisti giudiziari oggi sono qui a Trani, non ho nessun dubbio in proposito e lo scriverò per i lettori del quotidiano ‘La stampa’: esiste un’inchiesta e coinvolge il presidente del consiglio, il direttore del TG1 e un commissario dell’Agcom”. Ma se non è l’ufficialità, allora francamente non si capisce dove sia la notizia: che Berlusconi fosse indagato a Trani insieme a Minzolini ed Innocenzi i giornali italiani – in primis Il Fatto – lo avevano scritto a partire dal 12 marzo scorso: Google riporta la bellezza di 59mila risultati per la chiave di ricerca. Così come si sapeva già delle intercettazioni tra Innocenzi e Berlusconi, e delle telefonate di Minzolini a Bonaiuti prima e dopo la sua deposizione a Trani. Si era anche parlato di un invio al tribunale dei ministri per gli atti che ricordavano il presidente del Consiglio, due settimane dopo l’uscita della notizia.

MISTERO SUL REATO? – Non si comprende nemmeno bene la cautela sull’ipotesi di reato (concussione), quando all’epoca si era parlato di abuso d’ufficio e di pressioni su un corpo dello Stato. Insomma, ad occhio sembrerebbe un evergreen. A meno che sempre a Trani non sia stata aperta un’altra inchiesta con nuove ipotesi di reato (la concussione, appunto) per i fatti già noti o per altri che erano sfuggiti all’epoca. Nell’attesa di capirne di più, il Bavaglio può attendere.

Questa voce è stata pubblicata in Articoli, dai quotidiani, Dimissioni Berlusconi, Giustizia, Informazione, Le nostre battaglie, Speciale Intercettazioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Berlusconi indagato a Trani. Il primo a confermarlo è l’inviato de “La Stampa” Guido Ruotolo

  1. Pingback: Speciale Intercettazioni – L’inchiesta di Trani | Il Popolo Viola di Parma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...