No Inceneritore – Sì Rifiuti Zero – Presidio permanente di protesta

PRESIDIO DI PROTESTA CONTRO L’INCENERITORE CHE SORGERA’ A PARMA IN ZONA UGOZZOLO.

Tale presidio verrà effettuato dalle ore 9.00 di Giovedì 15 Luglio alle ore 24 di Domenica 18 Luglio in Piazzale della Pace (lato Provincia di Parma)

No all’Inceneritore – Sì Rifiuti Zero.

Un Presidio di protesta ma, anche, di informazione per comprendere meglio che problemi provocherà e soprattutto le alternative migliori.

Parteciperanno:

Coordinamento Gestione Corretta Rifiuti
Popolo Viola di Parma
Liberacittadinanza
Partito della Rifondazione Comunista
Partito Comunista dei Lavoratori

e cittadini preoccupati per questo Eco-Mostro.

L’evento di facebook: http://www.facebook.com/event.php?eid=134642039900641

Per far capire meglio cosa ci aspetterà….

.: Sotto sequestro l’inceneritore di Pietrasanta – Ha riempito il territori di diossina e metalli pesanti :.

A Falascaia è attivo o meglio era, un impianto di incenerimento considerato sicuro, perché dell’ultima generazione, di quelli che inquinano meno di un barbeque, secondo l’ormai famosa affermazione dell’assessore all’ambiente del comune di Parma Cristina Sassi.

Aperto nel 2002, 110 mila le tonnellate trattate annue, nel 2008 lo sforamento dei livelli di diossina era stato di 4 volte i limiti di legge, e addirittura si ipotizzò che si fosse costruito un software che manometteva i dati per mantenerli nei termini consentiti.
Controlli, aggiornamenti, rassicurazioni.

La commissione speciale di inchiesta non aveva portato da nessuna parte e tutti si erano detti tranquillizzati, al punto che il presidente della commissione Paolo Marcheschi aveva chiosato, “servono, non solo in questo impianto, maggiori controlli per monitore al meglio la qualità delle emissioni e per tranquillizzare le popolazioni.

Nel caso specifico, il nuovo gestore dell’impianto di Falascaia, subentrato nell’esercizio da circa un anno, si è dimostrato disponibile ad aumentare i controlli e a collaborare con gli enti preposti per un monitoraggio più puntuale ed efficace delle emissioni”.
Non potevano invece stare tranquilli i cittadini versiliesi, non dovevano proprio.

E oggi la magistratura ha messo la parola fine alla storia dell’inceneritore con il sequesto di tutto l’impianto.
Sigilli posti dalla Procura di Lucca con l’ausilio della polizia forestale, provinciale e comunale in località Pollino dove fino a ieri era in funzione il mostro inquinatore.

Sembra di vivere in anticipo delle situazioni a cui anche a Parma ci dovremo preparare.
L’inceneritore di Falascaia viene chiuso dopo 15 anni di lotta dei cittadini e de
i comitati che avevano nel tempo denunciato innumerevoli volte lo sforamenti dei limiti di legge e gli inquinamenti subiti del territorio.

Ora a Parma, ancora al momento libera da questo incubo, non soddisfatta dai danni che l’impianto del Cornocchio ha causato al territorio, i nostri amministratori, Provincia di Parma in testa, ci vogliono ributtare in questa scena che nessuno vuole.

Nonostante tutto quello che succede in giro per l’Italia
il business viene messo prima dell’interesse dei cittadini

Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Le nostre battaglie, Prossimi eventi e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a No Inceneritore – Sì Rifiuti Zero – Presidio permanente di protesta

  1. Chris ha detto:

    Errata corrige: Presidio dal 14 al 18 LUGLIO.
    Ci vediamo li!
    Chris Townsend
    CGCR

  2. Nicoletta ha detto:

    Fra gli organizzatori, in primis, il CGR che ha lanciato questa proposta e coinvolto le altre parti. Ti prego di includerlo, grazie.
    Nicoletta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...