Ecco le telefonate di Cosentino che il Parlamento ha coperto

Il Fatto Quotidiano pubblica alcune delle sbobinature dei dialoghi fra l’ex sottosegretario del governo ed esponenti della Camorra. Secondo la Camera sono irrilevanti ai fini penali.

Se il Parlamento non concede l’utilizzo di materiale telefonico intercettato ai danni di un Parlamentare, è perchè ritiene che quel materiale non sia rilevante ai fini di costituire una fattispecie penale a suo carico. Ebbene: il Fatto Quotidiano, che da oggi inizia la pubblicazione delle sbobinature dei dialoghi fra Nicola Cosentino, già sottosegretario del governo e coordinatore del PdL in Campania, e noti esponenti – e vittime – della camorra caseratana, sembra essere di opinione opposta.

LE ACCUSE – “Altro che telefonate irrilevanti”, scrivono Marco Lillo e Antonio Massari. Le telefonate provano oltre ogni dubbio come l’impianto accusatorio che i Pm avevano inviato al Parlamento per l’approvazione fosse più che solido. Bisogna ricordare infatti che Cosentino, secondo l’accusa, “1) si attivava con prefetture e Ministero dell’Interno per impedire, come nel caso del comune di Mondragone, il corretto dispiegarsi della procedura finalizzata allo scioglimento per associazione mafiosa; 2) creava e cogestiva il monopolio in attività controllate dalle famiglie mafiose, quali la Eco4 spa nella quale il Cosentino esercitava – in posizione sovraordinata a Giuseppe Valente, Michele Orsi e Sergio Orsi – il reale potere direttivo; 3) sfruttava le imprese suddette per scopi elettorali, anche mediante l’assunzione di personale”. Come fanno i deputati a dire che le intercettazioni siano irrilevanti ai fini di confermare queste accuse, quando nelle telefonate sbobinate Cosentino non fa che comportarsi in questo modo, spiega il Fatto, è un mistero.

LE TELEFONATE – Come nel caso del comune di Mondragone, ormai sotto la lente della commissione ministeriale incaricata di monitorare i comuni infiltrati dalla mafia, che era orientata a chiederne lo scioglimento. E Cosentino si sente al telefono con Gaetano Vassallo, che poi sarà condannato a 3 anni di galera per camorra e diventerà collaboratore di giustizia: “Oh, poi, per quanto riguarda la questione qui di Mondragone, con Mario Landolfi ti sei sentito, per caso?”, chiede Vassallo; “Domani a mezzogiorno”, risponde Cosentino, e Vassallo, tranquillizzato, fa sapere che lo richiamerà. O come nel caso della discarica di Santa Maria la Fossa, per la quale Cosentino è in affari insieme al consorzio CE4 dei fratelli Orsi, uno dei quali (Michele) sarà poi ucciso dalla cosca dei Bidognetti per non aver rispettato alcuni patti con i clan. Nelle telefonate, Cosentino fa sapere che secondo lui è opportuno un “allargamento più consistente” del progetto di discarica: detto fatto, il proprietario del terreno, Corvino Sebastiano, cederà al consorzio una superficie ancora maggiore di quella richiesta – eccesso di zelo? – “il tutto sulla base di un nuovo piano particellare datato 21 febbraio 2003 che non risulta nemmeno trasmesso al Commissariato e al Governo”. Sempre con Orsi, Cosentino tratterà la costruzione di un termovalorizzatore, a Cedole: luogo del meeting, una pompa di benzina dell‘Agip. Insomma, conclude il Fatto, se queste sono telefonate irrilevanti, spiegateci quali sono quelle rilevanti.

Fonte: http://www.giornalettismo.com/archives/84807/ecco-telefonate-cosentino-parlamento/

Questa voce è stata pubblicata in Antimafia, Articoli, Difesa della Costituzione, Dimissioni Berlusconi, Giustizia, I vostri articoli, Informazione, Le nostre battaglie e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...