Il dittatore del Bunga Bunga

Non siamo soliti pubblicizzare eventi organizzati da partiti perchè amiamo mantenere la nostra autonomia e per non dare alcun tipo di fraintendimento sulla nostra apartiticità.

Però crediamo che questo evento, data la tipologia degli ospiti e i temi trattati, che sia degno di nota e soprattutto di partecipazione.

Da Parma verranno organizzati pulman gratuiti per Bologna. La partenza è prevista per le 18.00 dal parcheggio scambiatore Nord (uscita autostrada A1 – Parma) e il rientro nello stesso luogo.

Per informazioni e prenotazioni: Angelo 320.4111603
memmola.idv.parma@gmail.com

***************************************************

Il 10 dicembre a Bologna, c/o il Paladozza, alle ore 20.30

andrà in scena: “Il Dittatore del Bunga Bunga” Lui va, io resto…

INGRESSO GRATUITO

Ospiti: David PARENZO Marco TRAVAGLIO
Gioacchino GENCHI Sergio RIZZO Bruno TINTI Antonio INGROIA Andrea MINGARDI Antonio CORNACCHIONE VAURO e le sue vignette DARIO FO & Franca RAME

Sarà una serata di informazione e spettacolo condotta dal giornalista David PARENZO alla quale parteciperanno il Presidente dell’Italia dei Valori Antonio DI PIETRO, la penna più irriverente della politica italiana, Marco TRAVAGLIO, i magistrati Antonio INGROIA e Bruno TINTI con il loro rigore e la testimonianza di giustizia, l’intransigente Gioacchino GENCHI e Sergio RIZZO, che per primo ha denunciato gli inaccettabili privilegi della Casta sulle pagine del Corriere della Sera.

Interverranno inoltre il premio nobel Dario FO, Antonio CORNACCHIONE con la sua ironia pungente e canzonatoria, Andrea MINGARDI con la sua musica resistente ad ogni moda e, infine, VAURO Senesi con la satira impietosa delle sue vignette.

“Il Dittatore del Bunga Bunga. Lui va, io resto…” è un evento in cui si ripercorreranno gli ultimi quindici anni della storia italiana per analizzare il degrado morale ed etico del quale il nostro Paese è stato vittima. Al centro del dibattito il rapporto soldi-politica-questione morale e l’analisi dello strumento principe della corruzione, la tangente, che in questi anni purtroppo non è affatto scomparsa ma ha solo cambiato forma adeguandosi ai tempi, passando dalle vecchie valigette piene di bigliettoni agli appartamenti regalati, agli appalti pubblici, ed assumendo in fine forma umana sotto forma di escort sempre disponibili per cene e festini a base di bunga bunga.

Solo riflettendo sul passato sarà possibile capire come è stato possibile arrivare ad un presente come quello al quale tutti noi siamo costretti ad assistere, in cui la demarcazione netta tra legalità e illegalità, giusto o sbagliato, ammesso o vietato riguarda solo la gente comune, mentre per chi ha in mano le leve del potere tutto è possibile e tutto è giustificabile.

In questa Italia che non è mai caduta così in basso nella considerazione internazionale, noi abbiamo deciso di restare, perché sarà lui, il Dittatore, a dover andare via. E mentre “lui va, noi restiamo”! I perché e i come ce li diremo il 10 dicembre al Paladozza, insieme ai nostri ospiti.

Se anche tu hai deciso di restare e lottare per il nostro Paese, vieni al Paladozza!

Questa voce è stata pubblicata in Articoli, Dimissioni Berlusconi, Le nostre battaglie, Prossimi eventi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il dittatore del Bunga Bunga

  1. Pierluigi ha detto:

    Ottima iniziativa!! Come si fa a sapere se ci sono i posti? E’ possibile prenotarsi?

  2. Giu Lia ha detto:

    Non siete diversi da lui… La vostra è una festa omosessuale. Le Donne sono assenti. Siete dei dinosauri e, come loro, scomparirete prima o poi. Siete antichi. Fatevi da parte e lasciate il mondo a quell@ che vogliono vivere nel 2010 d.c. (dopo computer…)

    Giu Lia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...