Il sommovimento sociale dei precari

Ciao alla pensione. Ce lo ha detto anche l’Inps. La nostra generazione soffrirà i morsi della fame anche in vecchiaia.

Qualcuno di noi, però, si è rotto di essere additato come fannullone. Certo noi non ce ne andiamo da casa perchè ci piace vivere con mamma e papà e non perchè non ci possiamo permettere di accendere un mutuo con un contratto atipico o perchè non ci sono strumenti sociali adatti a una dignitosa indipendenza. Allora 100 ragazzi hanno deciso di scrivere al caro presidente del consiglio dei Ministri e ad Antonio Mastrapasqua, presidente dell’Inps per chiedere il calcolo della pensione per i parasubordinati italiani (si ci chiamiamo parasubordinati) e per ricordarlo a tutti hanno indetto un flash mob il 3 dicembre davati alla Prefettura in via Repubblica a Parma. L’appuntamento è alle 18, non durerà più di mezz’ora, il tempo ce lo avete per fare l’ape dopo.

Di seguito la lettera dei precari, il programma del flash mob e anche i link della notizia ripresa dalla stampa.

Alla cortese attenzione della
On. Silvio BERLUSCONI
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Palazzo Chigi, Piazza Colonna, 370 -00187 ROMA Roma
E p.c.
Dott. ANTONIO MASTRAPASQUA
PRESIDENZA INPS
Via Ciro il Grande 21 00144 R O M A

OGGETTO: Richiesta del calcolo della pensione per i lavoratori parasubordinati

Egregio Presidente,

nei mesi scorsi in tutto il paese si è molto dibattuto delle dichiarazioni che avrebbe rilasciato il Presidente dell’Istituto Nazionale Previdenza Sociale (INPS) a riguardo delle pensioni dei lavoratori parasubordinati. Il Dottor Mastrapasqua, nel corso di un incontro pubblico, avrebbe detto “Se dovessimo dare la simulazione della pensione ai parasubordinati rischieremmo un sommovimento sociale”. La frase in questione sarebbe stata espressa in un convegno in cui venivano esposte le nuove possibilità riconosciute ai lavoratori italiani, tra cui vi è appunto quella di consultare on line sul sito dell’INPS la propria posizione previdenziale e una simulazione della pensione che si potrà ottenere una volta maturata l’anzianità contributiva. Tale possibilità, come Lei sicuramente saprà, non è riconosciuta appunto ai lavoratori parasubordinati.
Tale affermazioni, anche se smentite dal diretto interessato, hanno creato grave preoccupazione in tantissimi giovani lavoratori con contratti di parasubordinazione.
Con questa lettera siamo a chiederLE un impegno legislativo ormai non più rinviabile che interessi la categoria a cui nostro malgrado apparteniamo e che riguardi gli ammortizzatori sociali per i periodi in cui siamo senza occupazione.
Questo concerne la tutela di un nostro diritto fondamentale: il diritto all’informazione, riconosciuto dall’Articolo 21 della nostra Carta Costituzionale ed, in sede comunitaria, dal Trattato di Nizza.
Chiediamo quindi che Lei si faccia promotore nei confronti dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS) affinché sia resa accessibile anche ai lavoratori parasubordinati la possibilità di consultare una simulazione della propria pensione.
Certi di un Suo pronto impegno volto a garantire un nostro diritto fondamentale,

Le porgiamo distinti saluti

Ecco le 100 firme alla lettera:

Matteo Caselli,
Annamaria Nigro,
Daniela Seclì
Giacomo Magnanini
Laura Lofino
Noemi Musiari
Giuditta Bacciottini
Pietro Franchini
Giulia Pisi
Margherita Portelli
Diego Berta
Andrea Rosato
Piera Rovito
Mirko Petronelli
Annalaura Leoni
Giulia Gatti
Germain Siehou
Andrea Zappacosta
Luigi Piscitelli
Debora Tanzi
Fabio Petrolini
Francesca Mastracci
Giuseppe Caro
Andrea Zappavigna
Gianvito Rizzini
Francesco De Vanna
Aurelio Marinetti
Riccardo Di Bella
Ilaria Bottioni
Gino Cavazzini
Francesco Bolondi
Marco Allinovi
Domenico Colletti
Luca Pezzani
Matteo Sartini
Alberto Padovani
Elena Antonetti
Cesare Mezzatesta
Alessandro Rossi
Marco Bui
Nicola Ghiretti
Michele Dentico
Federico Guerrieri
Pietro Savini
Carmine Casella
Mara Morini
Maria Chiara De Sando
Alberto Parise
Matteo Lischetti
Federico Avarello
Margherita Folzani
Maria Pia Pizzolante
Chiara Ghiretti
Michele Giuffredi
Elisa Trapassi
Andrea Danni
Irene Valenti
Andrea Di Betta
Elisa Eletto
Orianne Mellini
Federica Chioccioni
Gianluca Foglia
Giorgio Monaco
Mario Robusti
Carolina De Blasi
Michele Guareschi
Yuri Bussi
Gianluca Finardi
Federico Morza
Alessandro Benvenuti
Jessica Anelli
Roberto Zanni
Lisa de Simone
Claudia Patrizi
Nicola Brugnoli
Dario Serventi
Maria Storiales
Giovanna Laurenti
Francesca De Benedetti
Manuel Bianchi
Alberto Aitini
Ludovico Rossi
Stefano Bisanti
Lorenzo Lavagetto
Cristian Ravanetti
Nino Amoroso
Marcello Cospite
Elisa Dimitri
Salvatore Spina
Stefano Zurpa
Silvia Martina
Giovanni Grassi
Nicola Valenti
Alessandra Melli
Riccardo Di Bella
Enrico Gotti
Davide Pittari
Caterina Bonetti
Maristella Angeloro
Rita Leone
Francesca Lombardi
Luca Pezzani
Omar Olivieri

Appuntamento alle 18 davanti alla Prefettura di Parma! PERCHè I PRECARI NON SONO INVISIBILI!
Il programma:
h.18 ritrovo;
h. 18,15 tutti fermi si guarda per due minuti la bandiera italiana che sventola sotto la prefettura per dire: “Italia, esistiamo anche noi!”
h. 18,17 fine delle flash mob e piccola delegazione dei presenti dal Prefetto per consegnare la lettera per il Presidente del consiglio!
…SEGUIRà UN GRANDE ANNUNCIO: IL SECONDO PASSO DELLA CAMPAGNA!!

Questa voce è stata pubblicata in Articoli, I vostri articoli, Lavoro, Le nostre battaglie, Prossimi eventi e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...