L’onorevole: “Mezzo milione per votare la fiducia a Berlusconi”

-di Tommaso Caldarelli, giornalettismo.com-

Massimo Calearo sta in tribuna e se la gode: “I telefoni scottano, tutti chiamano tutti. I Pd mi chiedono di sostenere il governo per salvargli la pensione”.

A stare ai racconti di Massimo Calearo, in una intervista uscita oggi al Riformista, la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica in questi giorni sono un vero spasso. Scene da psicodramma collettivo, soprattutto fra i peones, i deputati e senatori MassimoCalearoCiman Lonorevole: Mezzo milione per votare la fiducia a Berlusconi eletti di primo mandato, senza nessun santo in paradiso che la rielezione per il prossimo mandato se la possono anche scordare. Con annessa pensione, benefit, ricchi premi e cotillons.

MEZZO MILIONE PER VOTARE – Così, il calciomercato, o il mercato delle vacche, che dir si voglia, è al massimo storico. E, come in tutte le piazze d’affari che si rispettino, c’è un vero e proprio listino prezzi. A parlarne è chi ritiene di essere fuori dalla partita, incomprabile, incorruttibile, battitore libero al 100%: Massimo Calearo Calan, ex presidente di Federmeccanica, portato in parlamento dal Pd di Walter Veltroni, poi fuoriuscitone, per approdare all’Api di Francesco Rutelli, poi scappato anche di li e rifugiatosi, comodamente, al generico gruppo Misto. Le tariffe sono chiare: un voto di fiducia val bene “dai 350mila ai 500mila euro”, assicura Calearo. Ed è la psicosi del rischio pensione ad aumentare lo smercio, spiega Calearo: anche dal lato che non ti aspetteresti. “Un nutrito gruppo di parlamentari del Pd mi sta tempestando di messaggi del tipo: ‘Massimo, almeno tu che hai la possibilità di farlo, vota a favore del governo”, racconta. Insomma, tutto pur di non perdere la pensione, e la tensione in merito è assolutamente bipartizan. D’altronde, spiega Calearo, il punto è che “c’è gente che ha il mutuo da pagare, le rate degli ultimi acquisti, i sogni e i progetti su cui aveva puntato ad inizio legislatura”. Storie quotidiane di casi umani: la tentazione di tradire il partito e votare la fiducia, si capisce, è così comprensibilmente alta. Secondo Calearo, è tutto molto chiaro: il palazzo non è più un palazzo, al massimo è un “mercato”. Il picco delle telefonate per contrattare la fiducia, ne è sicuro, si raggiungerà l’8 dicembre, complice il giorno di ferie per l’immacolata.

SITUAZIONE COMPLESSA – I giudizi politici di Massimo Calearo spaziano, poi dal terzo polo, a Montezemolo, al governo Berlusconi e al Pd. Innanzitutto non c’è nessun terzo polo, semmai un “terzo pollo” – e lui ne deve saper qualcosa, visto che ne è fuoriuscito di gran fretta. Un “terzo pollo” fatto da “due polli ed una volpe”, che alla fine se li mangia entrambi: Calearo non dice chi è, ma probabilmente si riferisce a Gianfranco Fini. Montezemolo, gli chiede Tommaso Labate del Riformista? Lui lo conosce, ed è sicuro che per ora non entrerà in politica. Ancora: “Nel Pd la situazione è pessima”. E che farà, Calearo, il 14? La domanda è complicata ma calzante: Calearo, secondo se stesso, non è comprabile. “Calearo, io non ho nulla da offrirle perchè lei, come me, vive del suo“, gli avrebbe detto Silvio Berlusconi quando si sono incontrati, e poi sono finiti “a parlare solo di economia”. Insomma, Calearo ha la sua azienda che gli da da vivere, e non ha bisogno d’altro. E così, nonostante le tre persone al giorno che lo chiamano, chi per chiedergli di non votare il 14, chi per chiedergli, invece, di farlo, lui deciderà il 14: “Alla seconda chiama, dopo aver visto un po’ come si mette la situazione”. Ovvero, all’ultimo momento.

Fonte: http://www.giornalettismo.com/archives/101832/lonorevole-mezzo-milione-per-votare-la-fiducia-a-berlusconi/

Questa voce è stata pubblicata in Articoli, Dimissioni Berlusconi, I vostri articoli, Le nostre battaglie e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’onorevole: “Mezzo milione per votare la fiducia a Berlusconi”

  1. pierluigi lasala ha detto:

    Mi auguro che questa gente abbia un sussulto di dignità, anche se oggi è sentimento rarissimo !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...