La Corte di Cassazione dichiara legittimi i quesiti referendari sull’Acqua Pubblica

Care/i,
poco fa presso la sede del Comitato Promotore referendario è stata notificata l’ordinanza della Corte Suprema di Cassazione (scaricabile al seguente link http://www.acquabenecomune.org/raccoltafirme/materiali/Ordinanza_Cassazione_7_dicembre_2010.pdf ) con cui si dichiarano legittimi i tre quesiti referendari .

In particolare nell’ordinanza si specifica quanto segue:

– è stato accertato il superamento del numero di 500.000 firme necessarie per ciascun quesito;
– non si procede alla concentrazione del nostro 2° quesito con quello promosso dall’IdV;
– si estende il 1° quesito con la seguente frase “nel testo risultante a seguito della sentenza n. 325 del 2010 della Corte costituzionale”;
– si estende il 2° quesito con la seguente frase “nel testo risultante dall’articolo 12 del d.P.R. 7 settembre 2010 n. 168”.

Va sottolineato come le suddette modifiche non incidono minimamente sul contenuto dei quesiti.

Si tratta di un risultato che tutte e tutti ci attendevamo!

Si tratta di un ulteriore passo in avanti verso i referendum per l’acqua pubblica!

Si tratta di una conferma dello straordinario lavoro svolto dal popolo dell’acqua!

Avanti tutta verso la riappropriazione sociale dell’acqua!

Segreteria Comitato Referendario Acqua Pubblica

Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Articoli, I nostri articoli, Le nostre battaglie e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...